Covid. Ricciardi (Oms): "Incubo lockdown totale. A rischio Campania e Lazio"

Barsaba Taglieri
Settembre 28, 2020

Interpellato sull'eventuale rischiosa correlazione tra riapertura delle scuole ed evoluzione della curva epidemiologica, il professore si riserva dal dare giudizi definitivi, almeno per il momento, ma secondo una prima analisi la situazione sembra essere sotto controllo.

Sull'ipotesi di un nuovo lockdown, Ricciardi spiega: "La Francia avrà bisogno del lockdown totale, noi no se ci comportiamo bene, ma Lazio e Campania sono a rischio".

Nelle prossime settimane, anche a causa dei primi raffreddori e l'arrivo dell'influenza stagionale, si prevede una pressione maggiore all'interno degli ospedali. "È stato importante riportare dieci milioni di persone alla normalità, che però va assicurata nel tempo".

Il presidente della Fondazione Gimbe Nino Cartabellotta, in una intervista al quotidiano La Verità conferma questa preoccupazione per una recrudescenza dei casi che riguarda anche la Campania: "Il trend in costante aumento impone di mantenere la guardia molto alta, soprattutto in alcune Regioni. In particolare al 25 settembre, i tassi di ospedalizzazione per 100.000 abitanti superiori alla media nazionale (4,9) sono in Liguria (10,4), Lazio (10,2), Sardegna (8), Campania (7), Puglia (5,4) e Sicilia (5)". Poi Ricciardi analizza: "Tutte le città e le regioni sono ripartite alla pari".

La situazione in Italia per ora meno grave rispetto ad altri Paesi europei dipende da alcune differenze: "Per esempio in Francia non c'è la quarantena obbligatoria o in Inghilterra solo da poco le mascherine vanno indossate dal personale dei ristoranti. L'unica possibilità è limitare i movimenti delle persone da e per gli stati compromessi", dice. Ricciardi ricorda l'importanza di utilizzare tutte le precauzioni e di fare il vaccino antinfluenzale, utile per tutte le età. Sulla movida invece avverte: "La sensazione di benessere estiva ha portato un certo rilassamento, ma ora ci sono migliaia di casi al giorno per cui è bene osservare attentamente misure come le mascherine dopo le 18 nelle zone di movida".

Ricciardi è però fiducioso: "Mi pare che nella generalità le mascherine e le distanze vengano rispettate".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE