"Sei sporca o sei nera", nuova bufera su libro scolastico

Ausiliatrice Cristiano
Settembre 27, 2020

Il bambino bianco e castano, con lo sguardo incuriosito, si avvicina alla bambina di colore e con le treccine e le chiede: "Sei sporca o sei tutta nera"? ". Il libro, questa volta, è quello di Ardea Editore, dal titolo 'Rossofuoco'".

Il paragrafo da cui è tratto il dialogo si intitola 'Una nuova amica'. "Aveva delle buffe freccine sulla testa e degli occhi birbanti".

"Sei sporca o sei tutta nera?". Poi il bambino dice: "Lei non mi ha risposto, ma ha fatto una capriola, allora ne ho fatta una anch'io, ma sono caduto tutto storto". E vedendola da vicino, la conferma: "Sei proprio nera". Raccontando come finisce l'incontro: "Lei ha sorriso ed è scappata via". A segnalarla è la consigliera comunale del Pd di Reggio Emilia, Marwa Mahmoud, che l'ha pubblicata su Facebook. Nel suo post ha scritto: "Una narrativa inferiorizzante che accosta la pelle nera alla sporcizia è inaccettabile".

"E giunta l'ora - spiega Mahmoud, la prima consigliera reggiana con il velo, responsabile dei progetti di educazione interculturale presso il Centro Mondinsieme - di fare seriamente i conti con il colonialismo mai rielaborato e la percezione interiorizzata che ciò che nero è inferiore e male".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE