In Argentina un deputato si dimette dopo una scena hard in diretta

Bruno Cirelli
Settembre 27, 2020

Il deputato della Camera argentina Juan Ameri s è reso involontariamente protagonista di una (involontaria) scena a luci rosse in diretta virtuale con i restanto membri della Camera. Forse, preso dalla noia dell'argomento (le misure di protezione del sistema pensionistico nazionale), il deputato Juan Ameri, si è lasciato andare a quella che per usare un eufemismo definiremo una effusione abbastanza calda.

A dirla tutta, sullo schermo gigante con i tanti quadratini dove figuravano le facce dei suoi colleghi, nel suo si sono potuti vedere un uomo (lui) ed una ragazza bionda a cui veniva baciato il seno. Proprio così, pochi secondi, ma di grande imbarazzo, mentre un collega di Ameri spiegava i progetti del Governo. L'episodio è diventato subito virale, suscitando molteplici polemiche. Dopo aver sostenuto di aver compiuto un "gesto di affetto" nei confronti della compagna credendo che in quel momento la connessione internet fosse interrotta, il deputato ha dichiarato: "Non ho avuto in alcun modo l'intenzione di mancare di rispetto a questa onorevole Camera e ai miei colleghi deputati e deputate o al popolo di Salta che mi ha eletto".

Di fronte allo scandalo, e alle critiche immediate ricevute da ogni parte l'interessato, intorno all'1 locale di oggi, ha presentato le sue dimissioni. "Sono consapevole della responsabilità che la mia carica rappresenta, per questo pongo a disposizione la mia rinuncia come deputato nazionale".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE