Giallo a Pavia su 'smemorata di Vigevano'

Ausiliatrice Cristiano
Settembre 27, 2020

Una donna di 40 anni è arrivata lo scorso luglio al Pronto soccorso dell'ospedale di Vigevano e, ubriaca e senza documenti, ha sostenuto di essere l'attrice Julia Roberts. Per un mese è rimasta nella sala d'attesa del pronto soccorso per poi essere trasferita al reparto di psichiatria a Pavia.

La donna, della quale non si conoscono ancora le generalità, era stata avvistata alla stazione di Mortara, cittadina del Pavese, mentre molestava alcuni passanti sotto l'effetto dell'alcol. Se n'è andata, ma alla sera è tornata lì a dormire, distendendosi sulle poltroncine della sala d'attesa.

Tentativi per capire chi sia ne sono stati fatti: "Abbiamo più volte fatto presente il suo caso - continua il medico - alle forze dell'ordine che periodicamente passano in Pronto soccorso". Hanno provato a identificarla ma nessuno c'è riuscito. Abbiamo interessato i servizi sociali, un'assistente è venuta a parlarle ma senza ricavarne nulla. Tutto negativo: "nessuna patologia, fisicamente è sanissima, anche se è evidente che a livello psicologico deve esserle successo qualcosa, uno shock da cui non si è ripresa, dimenticandosi completamente chi è". Ai primi di settembre è stata portata al San Matteo ma la sua identità resta ancora un mistero.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE