Covid, Toti sente Di Maio: "Quarantena liguri in Svizzera? Interverrà il Governo"

Bruno Cirelli
Settembre 26, 2020

Con un'incidenza di 80 casi ogni 100'000 abitanti, la Liguria è quindi da considerare una regione con un rischio maggiore in relazione a Covid-19. Le autorità elvetiche hanno infatti inserito la regione italiana nell'elenco di zone del mondo ad alto rischio di contagio da coronavirus, disponendo pertanto l'obbligo di quarantena di dieci giorni per coloro che da lì arrivano in territorio svizzero.

La regione è intervenuta presso il Console generale della Svizzera in Italia, ha riportato l'agenzia italiana Ansa.

Sul sito dell'Ufficio federale per la sanità pubblica viene inoltre specificato che: "Gli Stati e le regioni interessati sono definiti in un elenco che viene aggiornato costantemente in base alla situazione epidemiologica, Le autorità cantonali sono responsabili dell'esecuzione e della sorveglianza del rispetto delle misure di quarantena e svolgono controlli a campione". A parte il focolaio a La Spezia, che è comunque in declino, il resto del territorio regionale rimane per lo più al di sotto del parametro di allerta, sostengono.

Il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti ha sentito al telefono il ministro Luigi Di Maio in merito alla decisione annunciata dalla Svizzera di imporre la quarantena a chi arriva dalla Liguria.

"In Liguria - scrive Toti in una nota ripresa dall'Ansa - lavoriamo giorno e notte per monitorare e limitare il contagio. Non accettiamo che i nostri sforzi vengano intaccati da misure che mettono in cattiva luce la nostra regione e danneggiano le nostre imprese: dopo tanti sforzi per ripartire non possiamo permetterci ulteriori stop", conclude il post del governatore ligure su Fb.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE