Ufficiale, Morata alla Juventus: riscatto pagabile in tre anni

Rufina Vignone
Settembre 23, 2020

Con l'arrivo di Morata alla Juventus salta il trasferimento di Edin Dzeko in bianconero. E proprio sabato, quando la Juve ha deciso di tirarsi fuori dall'intreccio con Roma e Napoli, sempre più complicato, si sono intensificati i contatti tra i bianconeri e i colchoneros e la chiusura è arrivata in poche ore.

Alla Juventus ritroverà il suo ex compagno Andrea Pirlo, così come Cristiano Ronaldo. Nel frattempo, sono stati chiariti anche i dettagli tecnici ed economici dell'operazione.

Trattandosi di un prestito, Morata manterrà il contratto che lo lega all'Atletico Madrid fino al 2024.

Quanto all'ingaggio, sicuramente i 10 milioni netti percepiti (secondo le cronache) dall'attaccante dall'Atletico Madrid possono rappresentare un problema, ma non dobbiamo dimenticare che, anche per lui come sarebbe stato per Luis Suarez, possono trovare applicazione gli sgravi fiscali per calciatori stranieri che si stabiliscano in Italia, che vedrebbero una tassazione solo sul 50% del loro imponibile lordo (ma dovrebbe rimanere due anni).

Paratici prima dell'inizio del calciomercato lo aveva detto: quest'anno le squadre dovranno pensare a soluzioni fantasiose per potersi rafforzare, viste le difficoltà economiche legate allo scoppio della pandemia.

Il 27enne spagnolo arriva in prestito oneroso a 10 milioni di euro con diritto di riscatto a 45 milioni e la possibilità per la Juve di rinnovare il prestito per un altro anno.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE