Tour de France, ombra doping: aperta un'indagine a Marsiglia - Sportmediaset

Rufina Vignone
Settembre 22, 2020

Il Tour 2020 si è chiuso domenica sera a Parigi con il successo dello sloveno Tadej Pogacar. Il procuratore di Marsiglia, Dominique Laurens, ha parlato di "scoperta di numerosi prodotti tra cui medicine e soprattutto un metodo che può essere qualificato come dopante".

A darne notizia è stato il Journal du Dimanche, rilanciato da L'Equipe, con la conferma da parte del team manager della squadra Emmanuel Hubert, che non ha voluto aggiungere alcun commento. Secondo Le Parisien, si tratterebbe di un medico e di un fisioterapista.

L'indagine è stata quindi aperta per la somministrazione e la prescrizione ad un atleta di un prodotto vietato nell'ambito di un evento sportivo, senza averne data segnalazione e motivazione. Quello odierno è il primo caso degno di nota da diversi anni al Tour, dopo molti anni segnati dalle incursioni della polizia in seguito allo scandalo Festina nel 1998.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE