Pirlo: "Col tempo sarà la mia Juventus, non farò copia e incolla"

Rufina Vignone
Settembre 22, 2020

"Ottimo primo tempo, peccato non averla chiusa con qualche goal in più subito, ma siamo rimasti lucidi nei momenti decisivi". Claudio Ranieri bacchetta i suoi per la prestazione negativa dei blucerchiati di fronte ai campioni d'Italia: "Siamo stati troppo lenti nelle giocate".

Buone notizie da Ramsey e Rabiot che hanno toccato più palloni ieri sera che in tutto il campionato scorso, soprattutto il gallese è tornato principe, presente in ogni zona di campo, il francese ha occupato un ruolo più "libero" mentre a completare il centrocampo ha pensato il marine McKennie che potrebbe diventare la mina vagante per qualunque avversario, tanta è la fame agonistica che lo accompagna su ogni pallone. Piccinini sembra essersi perfettamente adeguato alle nuove indicazioni valutando involontario quello che fino al due agosto scorso sarebbe stato considerato un rigore pieno. Sa giocare e si sta allenando bene, non è stato un rischio perché sa cosa deve fare. Non abbiamo tanto tempo, ma già nell'amichevole e contro la Samp si è visto qualcosa di buono. "Ci mancano dei giocatori".

"Abbiamo 4 centrocampisti centrali che per caratteristiche non sono nè play nè mezzali e giocano meglio a 2, quindi stiamo provando in questo modo difendendoci con 4 difensori e in impostazione tentiamo un 3+2. A risultati già acquisiti o in certe partite potrà riposare, sa quando fermarsi o lavorare".

Nella conferenza post partita di Juve Sampdoria, Andrea Pirlo ha parlato anche dell'attesa del nuovo attaccante.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE