Lecce, duplice omicidio: ucciso De Santis, 33enne arbitro di Lega Pro

Rufina Vignone
Settembre 22, 2020

Notte di sangue in città: in un duplice omicidio causato da una lite perdono la vita Daniele De Santis, fischietto leccese 33enne, e la convivente Eleonora Manta, di 30 anni. Il condominio in cui è avvenuto il fatto è quello in cui abitava l'uomo, nel quartiere Rudiae, nei pressi della stazione ferroviaria. I corpi dei due giovani sono stati trovati riversi a terra, l'assassino, stando a quanto trapela, sarebbe stato visto fuggire con un coltello in mano. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, agli ordini del procuratore capo Leone De Castris, per indagare sull'assassinio. Sulla base delle prime ricostruzioni, si sta dunque seguendo la pista del delitto passionale, al momento sono in corso le verifiche.

Una delle vittime della duplice uccisione è un arbitro di calcio, conosciuto negli ambienti sportivi della zona anche per aver diretto in Lega Pro.

De Santis era stato designato due volte quarto uomo in altrettante gare del Cosenza nello scorso torneo di Serie BKT.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE