Gravina: "Mille spettatori sono pochi. Torneremo gradualmente alla normalità"

Rufina Vignone
Settembre 22, 2020

"Il calcio senza spettatori sembra un corpo senza anima".

Gli stadi italiani sono stati riaperti e per le prossime partite di Serie A saranno 1000 i tifosi che potranno accedere negli impianti sportivi. La gradualità deve essere proporzionale, altrimenti ci sarebbero tanti problemi, anche nelle Serie minori. Chiediamo la possibilità di aprire i nostri stadi a partire dalla terza categoria, ovviamente nel pieno rispetto del distanziamento e della limitazione all'accesso degli spettatori.

NAZIONALE - "Pubblico al 14 ottobre per l'Italia?". Spero ci siano novità entro Venerdì.

ITALIA-OLANDA - "Giocheremo a Bergamo, è ufficiale". Abbiamo completato la stagione scorsa e il risultato è sotto gli occhi di tutti: contagi pari a zero e rispetto dei protocolli. Questo dipenderà dalle norme di legge ma anche da alcune indicazioni della Uefa. Il mio obiettivo però è quello di consentire la partecipazione del pubblico per tutti gli sport e per tutte le categorie, arrivando a definire un protocollo unico che preveda una percentuale di spettatori in base alla capienza reale degli impianti: l'impegno che ci siamo presi durante l'incontro è quello di metterci subito al lavoro su questo. Da parte nostra c'è massima disponibilità - le parole a 'Radio anch'io Sport' - La mia è stata un'apertura pubblica per dare l'idea di progettualità che stiamo portando avanti. "Sono fiducioso e non vedo motivi di trattare i due campionati in maniera diversa". "Lippi? Ci sarà un ritorno a colazione e continueremo a vederci, col tempo valuteremo il resto".

PLAYOFF - "In Serie A?" C'è esigenza di cambiamento, un nuovo format.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE