F1: GP Emilia-Romagna, via libera a 13.147 spettatori ogni giornata

Rufina Vignone
Settembre 22, 2020

Domenica 20 settembre, accesso consentito a 1.000 tifosi per Parma-Napoli e Sassuolo-Cagliari. L'opportunità è fondata su una precedente ordinanza regionale, a condizione che venga presentato dagli organizzatori un apposito piano per la sicurezza che garantisca l'applicazione di determinate misure anti-Covid, dal distanziamento e l'uso obbligatorio della mascherina agli accessi controllati, dalla sanificazione ai controlli fuori dalla struttura.

Niente pubblico delle grandi occasioni, però: gli ingressi saranno limitati.

Con un'ordinanza firmata dal presidente Stefano Bonaccini, la Regione Emilia-Romagna concede la deroga al numero massimo di spettatori previsti per gli eventi sportivi di portata nazionale e internazionale.

In Regione hanno quindi approvato il piano presentato dalla società Formula Imola SPA.

Il mondo dello sport sta lentamente provando a tornare alla normalità, pur con la consapevolezza di come sia importante muoversi con la massima cautela per evitare che possano esserci nuovi focolai di contagio da Coronavirus.

Sarà vietato entrare con striscioni, bandiere e quant'altro e non ci dovrà essere alcun contatto tra giocatori e pubblico.

I biglietti saranno in vendita esclusivamente via Internet o in prevendita per evitare code. Anche in questo caso, andrà conservato l'elenco dei presenti per almeno 14 giorni.

Dopo un GP d'Italia con qualche centinaia di "invitati" sulle tribune dell'Autodromo di Monza e i 3mila spettatori che hanno potuto assistere al Mugello al GP della Toscana, saranno molti di più (oltre 13mila) coloro che potranno riempire gli spalti dell'Autodromo "Enzo e Dino Ferrari" di Imola in occasione del GP dell'Emilia Romagna, tredicesimo appuntamento del Mondiale 2020 di Formula 1 in programma nel week end del 1° novembre.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE