Coronavirus: Gb rischia 50.000 casi, 200 morti al giorno

Bruno Cirelli
Settembre 22, 2020

Gli esperti britannici hanno delineato un cupo scenario per la Gran Bretagna, dove è stato registrato un aumento di contagi.

Secondo gli scienziati, il Regno Unito potrebbe raggiungere un livello di circa 50mila casi di Covid-19 al giorno entro metà ottobre che si potrebbero tradurre in 200 vettime su base quotidiana entro metà novembre, se il numero dei casi dovesse aumentare e non verranno presi seri provvedimenti estremi fin da subito. In poche settimane il Paese rischia di dover affrontare quasi 50 mila casi al giorno, se il virus continuerà a diffondersi a questa velocità. Durante il briefing è stato Sir Vallance è stato raggiunto dal professor Chris Whitty, che ha avvertito che i tassi di infezione stanno "andando nella direzione sbagliata" e il paese si trova in un "punto critico" della pandemia.

Le nuove misure, che nel Regno Unito sono sulle prime pagine di tutti i giornali, arrivano in un momento di incertezza e crisi nella gestione del virus, tanto che per martedì si attende un nuovo discorso alla nazione da parte del premier Boris Johnson e un ritorno a severe manovre di contenimento. L'importante è che tutti rimangano calmi: l'unica cosa di cui non si ha bisogno sono le persone che, in preda a panico ingiustificato, si precipitano fuori bloccando le prenotazioni e rendendo impossibile l'accesso ad altri. Lo ha dichiarato a Sky News il segretario alla Salute, Matt Hancock, confermando che sono in corso "discussioni su un potenziale lockdown a Londra". Non si esclude il blocco della capitale.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE