Musetti, l'astro nascente toscano del tennis

Rufina Vignone
Settembre 18, 2020

Insomma, le emozioni in questo settembre capitolino, inedito periodo per gli Internazionali BNL d'Italia, per Musetti e tutti gli appassionati del Belpaese non sono ancora finite. E allo stesso tempo, ovviamente, non sarà lo stesso senza folla ed essere in bolla senza potersi godere un po' la città.

Novak Djokovic torna nel circuito dopo la clamorosa squalifica agli US Open e lo fa nell'unico modo conosciuto in questo 2020, ovvero vincendo. Quando prendi una decisione vai avanti con quella. Mi dispiace per lui, so che non voleva colpire nessuno. "Non si dovrebbe fare ma è stato molto sfortunato", le parole di Nadal. L'ultimo a qualificarsi per i sedicesimi di finale è stato quello che ha fatto l'impresa più importante, quello che ha ottenuto il successo più prestigioso. Lorenzo Musetti, diciottenne di talento passato dalle qualificazioni, ha sconfitto in due set Stan Wawrinka, ex numero 3 del mondo e finalista a Roma nel 2008. "Non mi era mai capitato, ma sarebbe potuto succedere anche prima nella mia carriera, sarebbe potuto succedere a molti giocatori". E' il primo 2002 a vincere un match nel circuito Atp, un exploit che rimarrà comunque negli annali, a incorniciare una notte magica per il tennis tricolore, dopo una giornata uggiosa che aveva visto avanzare anche i siciliani Caruso e Cecchinato.

Passando quindi al settore femminile, la testa di serie numero uno Simona Halep è stata inserita nella parte alta del tabellone e al secondo turno potrebbe trovare sulla sua strada Jasmine Paolini, che gioca il suo match d'esordio contro Anastasija Sevastova.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE