"Alla Ferrari non serve una rivoluzione" - Ticinonline

Rufina Vignone
Settembre 18, 2020

Sorprese che hanno spinto Ross Brawn a rispolverare l'idea della Sprint Race con annessa griglia invertita, analizzata in passato e accantonata dai team.

Ross Brawn nel post-gara del Mugello ha spiegato che un pacchetto misto, sarebbe positivo per la Formula 1 e potrebbe essere ottenuto attraverso gare a griglia invertita. "Sfortunatamente, non siamo riusciti ad andare avanti, ma il concetto è ancora qualcosa su cui noi e la FIA vogliamo lavorare nei prossimi mesi e discuterne con le squadre in vista del prossimo anno".

Non tutti però sposano la filosofia di questo eventuale cambiamento, come ha spiegato molto bene Sebastian Vettel, ed il tedesco non è il solo nel paddock a vedere come una "lotteria" un regolamento che impone di qualificarsi per un Gran Premio disputando una gara con una griglia di partenza basata sull'inversione della classifica mondiale. Una soluzione che non piace a molti, compreso Sebastian Vettel, che ha espresso il proprio parere al riguardo: "penso sia completamente sbagliato, chi spinge in questa direzione testimonia che non è riuscito negli anni a trovare dei regolamenti in grado di compattare i valori tecnici rendendo migliore lo spettacolo in pista".

"Come piloti, per quanto non mi piaccia che altre persone vincano, devo accettare se altre persone fanno un lavoro migliore". Il quattro volte Campione del Mondo ha aggiunto che una cosa del genere andrebbe contro la natura dello sport e della competizione. "Abbiamo avuto nuovi regolamenti sulle ali anteriori che sono costati una fortuna a tutti, ma alla fine non hanno cambiato molto in termini di lotta in pista".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE