Coronavirus, medico positivo continua a lavorare: "Solo influenza"

Barsaba Taglieri
Settembre 16, 2020

Un medico del reparto di Ginecologia e Ostetricia all'Ospedale di Alessandria avrebbe continuato a lavorare nonostante avesse mostrato sintomi (su tutti la febbre alta) riconducibili alla positività al coronavirus. Il sindacato infermieristico NurSind ha incaricato i suoi legali di occuparsi della vicenda: "Vogliamo verificare - spiega il segretario provinciale Salvatore Lo Presti - se ci sia stata carenza di programmazione da parte dell'Azienda o non sia stata applicata la procedura da parte del medico".

Caos in un ospedale piemontese. L'uomo sosteneva di avere una semplice influenza. Dall'Ospedale riferiscono che adesso il dottore, i cui sintomi si sono aggravati, è ricoverato e "sta male". Sono già state avviate comunque le procedure previste in questi casi e tutto il personale del reparto è stato sottoposto a tampone.

L'Azienda Ospedaliera in un comunicato sottolinea che "l'obbligo di utilizzo dei Dpi vigente tutela la diffusione del virus tra pazienti e operatori e si sta procedendo con i protocolli di sicurezza".

Tuttavia al momento, mentre si attendono ancora i risultati di tutti i tamponi effettuati nelle scorse ore, non è ancora chiaro cosa non abbia funzionato nel sistema di controlli nel caso del ginecologo. "Qualora gli operatori non seguissero le indicazioni fornite, a seguito di precise verifiche, l'Azienda avvia le azioni dovute" si legge nella nota dell'azienda ospedaliera.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE