Coronavirus: Bill Gates, Covid finirà solo tra due anni’

Bruno Cirelli
Settembre 16, 2020

"Se non avremo interventi il numero dei morti anche negli Usa tornerà ai livelli della primavera" teme Gates, che tuttavia prevede che "il prossimo anno porteremo già il numero dei morti e nel 2022 la pandemia finirà", anche sulla base del fatto che "la notizia buona è che abbiamo diversi vaccini promettenti e potrebbero avere l'autorizzazione all'uso". Sempre oggi il magnate è intervenuto sulla minore credibilità della FDA (Food and Drug Administration). È l'umore di Bill Gates, il fondatore di Microsoft, genio della tecnologia informatica, sugli sviluppi della pandemia da Covid-19 nel prossimo futuro, espresso in un'intervista a "La Stampa". Bill Gates era solito pensare alla Food and Drug Administration degli Stati Uniti come la principale autorità mondiale per la sanità pubblica.

Roma, 15 set. "È increscioso che molte dichiarazioni del presidente Trump abbiano fatto percepire il vaccino contro il Covid come una questione politica". Secondo Gates, che aveva lanciato l'allarme pandemie due anni fa, le morti saranno "dirette nei Paesi ricchi, indirette in quelli poveri".

"Tristemente, quest'anno parliamo degli arretramenti provocati dalla pandemia". L'accesso farà la differenza. "Mi aspetto che due o tre l'avranno", ha dichiarato. "La Gates Foundation -riferisce ancora Bill Gates nell'intervista a "La Stampa - è concentrata su quelli che possono essere prodotti in grande scala, con un costo basso, fra 2 e 3 dollari a dose". Alcuni pensano prima di novembre, però non è probabile. "Il primo vaccino potrebbe non essere quello definitivo, servirà altro lavoro sui secondari", ha infatti sottolineato Gates ai giornalisti. Se saranno efficaci, anche con un livello di vaccinazione del 60% fermeremo la diffusione esponenziale della malattia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE