Milan, Tonali in conferenza stampa: presentazione (DIRETTA)

Rufina Vignone
Settembre 14, 2020

Il grande colpo del mercato estivo del Milan sta per essere presentato in conferenza stampa.

Da dove nasce la passione per il Milan? "Il mister mi ha spiegato cosa bisogna affrontare partita per partita, mi farò trovare pronto". Cellino è stato chiaro fin da subito e mi ha detto di fare la mia scelta. "Se hai pochi elogi ti metti in mostra, ma se hai la forza di respingere gli elogi allora sei molto forte e bisogna pensare solo al campo". "Cerco di tapparmi le orecchie senza ascoltare e guardare nulla".

Il Milan di Pioli è giovane e ambizioso: "C'è tanta voglia di vincere trasmessa da chi come Ibra ha tanto da insegnare e chi come è giovane e vuole dimostrare sul campo quello che sappiamo fare". La qualità è molto alta. "Lo spirito è quello giusto e anche se la partita ufficiale sarà diversa, siamo pronti per spaccare il mondo". L'inserimento di Tonali nel centrocampo rossonero è da studiare: "Il modulo non è importante, conta saper stare in campo in base a come chiede il tecnico".

Infine Maldini ha aggiunto quanto segue sul mercato rossonero: "Vogliamo migliorare la squadra sempre, le priorità sono state coperte, adesso abbiamo qualche problemino coi centrali per via degli infortuni". Sul numero: "Gattuso era il mio idolo da piccolo e ho preso la 8 perchè tra quelle libere era la maglia di una persona fantastica". "L'effetto è stato bellissimo, poi quando abbiamo capito che c'era la possibilità di venire al Milan e ho chiuso le porte a tutti, c'era il Milan e volevo andare al Milan, ho chiuso tutte le porte". La maglia bianca ha raccolto molti consensi tra i tifosi rossoneri ed in particolare la foto pubblicata dall'ex numero 3.

Partita che ho visto da piccolo del Milan?

Eri vicino all'Inter? "La trattativa l'ha seguita il mio agente, sono rimasto lontano da tutto, ho fatto la mia vacanza senza parlare con lui. Mi ricordo che andai allo stadio a vedere Milan-Chievo quando segnò Seedorf: fu una gara piena di emozioni". Tutti i cittadini di Sant'Angelo sono milanisti, a partire da mio papà che mi ha trasmesso la passione. "E' un idolo, riesce a prendere tutto il Milan sulle spalle e portarlo alla vittoria".

Il clima dello spogliatoio?

L'obiettivo stagionale è tornare in quella Champions League che manca dal 2014 al Milan: "Dobbiamo lavorare bene in allenamento, è lì la chiave del successo".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE