Accordo Israele-Bahrein, Trump: "Svolta epocale"

Bruno Cirelli
Settembre 14, 2020

Non sorprende dunque l'entusiasmo di Netanyahu che ha definito l'accordo con il Bahrein "l'inizio di una nuova era di pace": "Ci sono voluti 26 anni dal secondo accordo di pace con un paese arabo per conseguirne un terzo, e non ci sono voluti 26 anni ma 29 giorni per firmare la pace con un quarto stato arabo e ce ne saranno altri". Alla stessa ora, dal suo ufficio di Gerusalemme, Netanyahu ha registrato un videomessaggio per gli israeliani.

"Un altra svolta storica oggi!" A gestire il dossier per Washington, rivela Axios, sono stati Jared Kushner, genero e consigliere del presidente Donald Trump, e il segretario di Stato Mike Pompeo, reduci da un recente viaggio a Manama.

Il Bahrein d'altro canto non aveva tenuto le carte troppo nascoste in questi mesi: era stato tra i primi Paesi arabi a complimentarsi con gli Emirati per l'accordo con Israele, definendolo "un passo storico verso il raggiungimento della stabilità e della pace nella regione".

Dunque il Bahrein è la quarta nazione araba a normalizzare i rapporti diplomatici con lo Stato ebraico dopo Egitto, Giordania ed Emirati Arabi Uniti. L'economia in cambio dell'economia.

In un comunicato congiunto diffuso a Washinton, Usa, Israele e Bahrein assicurano che "le parti continueranno nei loro sforzi per raggiungere una soluzione giusta, onnicomprensiva e stabile del conflitto israelo-palestinese, nell'intento di assicurare al popolo palestinese la piena realizzazione delle proprie potenzialità".

Il ministro degli Esteri del Bahrein, Abdullatif Al Zayani, parteciperà il 15 settembre alla cerimonia alla Casa Bianca, dove saranno presente anche il premier israeliano Benjamin Netanyahu e i rappresentanti degli Emirati Arabi Uniti, per la firma della "Storica dichiarazione di Pace". Le previsioni sono così state confermate dalla scelta di intesa tra Bahrein e Israele.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE