Kate Winslet, vergogna per film con Allen e Polanski

Ausiliatrice Cristiano
Settembre 13, 2020

Anche Kate Winslet si aggiunge all'elenco di coloro che si sono pentiti di aver lavorato con Woody Allen e Roman Polanski e ha rinnegato i due film girati con i due registi, in passato coinvolti in scandali sessuali. In un'intervista a Variety Fair alla prima di "Ammonite" al Toronto International Film Festival, l'attrice ha confessato di vergognarsi del suo sodalizio con i due cineasti. La diva ha lavorato con Roman Polanski in "Carnage", splendido dramma del 2011 girato interamente in un appartamento con Jodie Foster, Christoph Waltz e John C. Reilly. È incredibile per me ora come quegli uomini fossero tenuti in così alta considerazione, così ampiamente nell'industria cinematografica e per tutto il tempo che lo sono stati. "Woody Allen è un regista incredibile come Roman Polanski".

"Devo assumermi la responsabilità per il fatto che ho lavorato con entrambi", ha detto Kate Winslet. Non posso tornare indietro nel tempo e dovrò fare i conti con questo rimorso, ma cos'altro posso fare se non parlare con il cuore in mano di questa situazione? Negli anni 90, Allen fu messo sotto accusa dall'allora compagna Mia Farrow che, dopo aver scoperto la relazione di lui con la figlia adottiva di lei Soon Yi (oggi sua moglie), sostenne che il regista aveva abusato della loro bambina di 7 anni, Dylan.

Le dichiarazioni di Kate WinsletAmmonite mi ha ulteriormente spinta a impegnarmi per le battaglie delle donne nei film e per il modo in cui vengono rappresentate, senza pensare all'orientamento sessuale. Perché la vita è breve, e vorrei fare del mio meglio per dare l'esempio alle donne più giovani. Stiamo offrendo loro un mondo piuttosto incasinato, quindi mi piacerebbe fare la mia parte nell'avere una certa integrità.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE