Le spese obbligate assorbono metà dei consumi delle famiglie

Paterniano Del Favero
Agosto 21, 2020

Sembra un bollettino di guerra quello rilasciato dalla Confcommercio per fare il punto sull'andamento dei consumi delle famiglie colpiti dall'effetto del Covid.

La voce che ha il peso più considerevole è quella legata alla casa e alla sua manutenzione: solo per l'abitazione si spendono fino a 4 mila euro l'anno. Inoltre, ci preoccupa l'aumento delle spese obbligate delle famiglie, come affitti, bollette, assicurazioni, che erodono quasi il 44% dei consumi totali - ha detto Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio -. Le spese obbligate, quindi. I servizi commercializzabili, che tra il 1995 ed il 2019 avevano registrato un continuo aumento della quota loro destinata dalle famiglie, si sono fermati e hanno perso terreno. Per la Confederazione, gioverebbe al sistema economico nel complesso e al miglioramento del benessere economico della popolazione.

Un rapporto che lancia un nuovo allarme sulla situazione economica italiana, peggiorata dall'emergenza coronavirus: "Se non si interviene con decisione tagliando le tasse - ha precisato Sangalli riportato da Sky Tg24 - perderemo definitivamente la possibilità di agganciare la ripresa economica". Incremento che porta questo tipo di spese al livello più alto dal 1995 e rivela un atteggiamento tipico dei consumatori nei momenti di incertezza economica, quando si tende a tagliare il superfluo puntando a risparmiare il più possibile in previsione di tempi duri.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE