Giovanni Ferrero l'italiano più ricco. Patrimonio a 32,9 miliardi

Paterniano Del Favero
Agosto 12, 2020

Prima fra tutti Amazon, la più grande internet company del Pianeta, di proprietà di Jeff Bezos. Tre americani di tre diverse generazioni guidano quindi l'annuale classifica dei 500 uomini più ricchi del mondo pubblicata. Senza dubbio i servizi di streaming video con YouTube e Netflix che hanno raggiunto numeri trimestrali incredibili ma, stando anche all'incremento netto nel patrimonio di Mark Zuckerberg che sale al terzo gradino degli uomini più ricchi del mondo, scommettiamo che neanche Facebook ha fatto tanto male.

Nonostante la pandemia, i ricchi del mondo, proseguono la loro scalata al successo. Jeff Bezos fondatore di Amazon, si conferma re del mondo con un tesoro che viene valutato circa 187 miliardi di dollari. Al secondo posto il re del software Bill Gates con 120,6 miliardi di dollari seguito da Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook, il cui patrimonio ammonta a 101,7 miliardi.

Bisogna arrivare alla posizione 29 per trovare il primo italiano: si tratta Giovanni Ferrero con un patrimonio stimato a 32,8 miliardi. Anche loro hanno incrementato la propria ricchezza nel 2020, ma non quanto Bezos. Chiude il quintetto Giorgio Armani che si trova al 323° posto con un patrimonio personale di 6,2 miliardi.

Scendendo nella classifica al posto 239 troviamo Paolo Rocca che ricopre il ruolo di amministratore delegato del gruppo Techint. La prima è l'erede della fondatrice di L'Oreal, Francoise Bettencourt, al secondo posto c'è l'ex mogli di Jeff Bezos mentre al terzo Alice Walton, erede dell'impero di supermercati Walmart. Il più povero di questa classifica, il 500esimo uomo più ricco del mondo, è Laurence Graff, è un gioielliere britannico e vanta un patrimonio di quasi 4 miliardi di dollari e mezzo.

La classifica degli uomini più ricchi del nostro paese vede al secondo posto Leonardo del Vecchio, con un patrimonio di 20,4 miliardi di dollari.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE