Notte di San Lorenzo: cosa sono le famigerate 'stelle cadenti'?

Geronimo Vena
Agosto 11, 2020

Nonostante si faccia riferimento, romanticamente, alla notte di San Lorenzo (10 agosto) come quella del picco delle stelle cadenti, dal punto di vista astronomico non è così.

Oggi è San Lorenzo 2020, la notte delle stelle cadenti!

"È vero, le stelle cadenti hanno origine dallo spazio ma si manifestano sopra la nostra testa, più o meno a 100km di altezza", puntualizza il presidente della SAT, "le stelle vere e proprie sono molto più distanti, inoltre i frammenti che creano il fenomeno sono in realtà molto piccoli, più o meno hanno le dimensioni di un granello di sabbia". In Sicilia ad esempio l'Organizzazione Ricerche e Studi di Astronomia il 12 agosto organizza all'Osservatorio di Ventimiglia di Sicilia (Pa) un evento dedicato all'osservazione delle stelle cadenti e delle costellazioni estive, mentre in Puglia saranno disponibili i telescopi dalla Società Astronomica Pugliese il 10, 11 e 12 agosto presso l'Osservatorio Astronomico della Murgia nel Borgo Solinio di Cassano delle Murge (Ba).

È iniziato il conto alla rovescia per le stelle cadenti della notte di San Lorenzo, che sarà questa sera, anche se il picco si raggiungerà nelle notti tra l'11 e 13 agosto.

Milano - In questo 2020 segnato dall'emergenza Covid-19, chissà quanti desideri da esprimere.

Purtroppo, come segnala anche la Nasa, la pioggia di stelle di quest'anno capita in una fase lunare non ideale, ovvero l'ultimo quarto, che dovrebbe ridurre il numero di Perseidi visibili da oltre 60 per ora fino a circa 15-20 per ora.

Prima di tutto è consigliato andare a "caccia" di stelle fuori città in luoghi poco illuminati. La provenienza delle tracce meteoriche, ovvero il radiante delle Perseidi. è situata nella costellazione di Perseo; occorrerà quindi puntare lo sguardo prevalentemente verso nord-est per avere la probabilità di avvistare più meteore. Nel frattempo, naturalmente, è sconsigliato guardare il cellulare, in quanto la luminosità dello schermo, appunto, andrebbe a condizionare negativamente l'occhio.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE