Coronavirus, picco di contagi in Puglia: 26 oggi. Preoccupano i rientri dall'estero

Bruno Cirelli
Agosto 11, 2020

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 256.997 test.; 3.973 sono i pazienti guariti; 213 sono i casi attualmente positivi.

Anche il direttore generale della Asl Foggia Vito Piazzolla interviene: "In data odierna si segnalano in provincia di Foggia 9 nuovi casi di persone positive Covid19". Non sono stati registrati decessi.

31 attribuiti a residenti fuori regione.

Ci sono 26 nuovi casi di coronavirus in Puglia.

La preoccupazione è soprattutto in vista della riapertura delle scuole, a fine settembre: "Trattandosi di ambienti al chiuso dobbiamo fare in modo che il virus circoli il meno possibile, lo dobbiamo isolare in maniera assoluta", ha ribadito Emiliano nel ricordare come la Regione Puglia abbia sottoscritto la convenzione con le forze dell'ordine "per farci aiutare nelle indagini epidemiologiche: "significa andare a bloccare subito e mettere in quarantena tutti i contatti stretti di chi è risultato positivo"; acquistato una macchina per fare 10mila tamponi al giorno, "che si aggiunge alle strumentazioni già attive e che porterà la capacità della Regione Puglia ad oltre 15mila tamponi al giorno"; aperto una fabbrica di dispositivi di protezione individuale, prodotti dalla Regione Puglia che potranno essere, in caso di bisogno, distribuite a forze dell'ordine, personale sanitario e di protezione civile". Il nostro Dipartimento di prevenzione è impegnato in queste ore nelle procedure di sorveglianza epidemiologica, con il tracciamento e l'isolamento dei contatti stretti.

Ricordando che chiunque arrivi in Puglia da altre regioni o dall'estero ha l'obbligo di autosegnalarsi, a Bari per chi entra nella regione c'è la possibilità di eseguire il tampone su base volontaria nelle sedi individuate dalla ASL Bari: ambulatorio ex Cto, tenda ospedale Di Venere, e ambulatori drive in clinica a Noicattaro, Altamura, Giovinazzo e Alberobello. Di questi, 2 sono riconducibili a focolai preesistenti e 3 sono nuovi casi, al momento non collegabili ai focolai già noti. La situazione in provincia dì Foggia è monitorata continuamente ed è sotto controllo da parte delle strutture aziendali.

Dichiarazione del direttore generale della Asl di Lecce, Rodolfo Rollo.

"I 6 casi odierni in provincia di Lecce riguardano giovani salentini rientrati da viaggi turistici all'estero, 5 dalla Grecia e 1 da Malta". Allora Emiliano ha chiesto un incontro a tutti i prefetti pugliesi, che si è svolto questa mattina a Bari alla presenza dei vertici regionali e provinciali di carabinieri, polizia e guardia di finanza.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE