Coronavirus, l'annuncio della Russia: registrato il primo vaccino al mondo

Bruno Cirelli
Agosto 11, 2020

La battaglia contro il tempo per i vaccini anti-Covid registra, almeno stando alle dichiarazioni, un primo impoortante risultato: è la Russia è il primo Paese al mondo ad averlo registrato.

La Russia ha annunciato di possedere il primo vaccino al mondo contro il Covid-19, nonostante le preoccupazioni riguardo una sperimentazione che forse non sarebbe completa. Secondo il presidente russo, sua figlia, dopo la prima dose ha avuto la febbre a 38, che il giorno dopo è scesa poco sopra i 37 gradi. Oltre a Ria Novosti, l'agenzia privata Interfax riporta la notizia, citando anche il Ministro della salute, Mikhail Murashko, che avrebbe sottolineato l'elevato numero di anticorpi prodotti dai volontari che hanno sperimentato il vaccino.

"Una delle mie figlie si è fatta vaccinare, prendendo di fatte parte alla sperimentazione". "So che il vaccino funziona in modo abbastanza efficace, garantisce un'immunità stabile e, ripeto, ha superato tutti i controlli", ha detto Putin.

Il vaccino è stato sviluppato dall'istituto di ricerca Gamaleya, a Mosca: la sua approvazione è arrivata dopo soli due mesi di test sulle persone.

Il Paese ha registrato nelle ultime 24 ore 4.945 casi di Covid-19 e 130 decessi: è la prima volta dal 23 aprile che i nuovi contagi scendono sono sotto quota 5mila.

Ma tant'è, dalla Russia fanno sapere che la campagna vaccinale "inizierà a settembre" per i lavoratori della sanità, mentre verrà utilizzato sulla popolazione "dal primo gennaio 2021".

Le autorità russe hanno affermato che operatori sanitari, insegnanti e altri gruppi a rischio saranno i primi ad essere vaccinati.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE