Barcellona-Napoli, il gran gol di Messi analizzato da Del Piero

Rufina Vignone
Agosto 11, 2020

Non c'è traccia invece del tocco di mano che il Var ravvisa sulla spettacolare giocata di Messi per il 3-0. "Il risultato dell'andata (1-1) imponeva alla banda Gattuso di far gol, è finita che li ha presi (tre con Lenglet, Messi e Suarez) non avendo avuto probabilmente la forza e la fisicità di attaccare senza subire, fallendo peraltro le occasioni più chiare nella notte in cui ancora una volta il re è stato Leo Messi". Nel recupero della prima frazione il rigore di Insigne che non basta agli azzurri. Subito dopo il capitano del Napoli che ha voluto fortemente essere in campo non riesce a servire a Callejon la palla del 3-2 che avrebbe ulteriormente dato morale proprio a chiusura del primo tempo.

Finisce agli ottavi di finale anche il cammino del Napoli in Champions League. Giusto il rigore per il Napoli: Rakitic è nettamente in ritardo su Mertens, che viene abbatturo. Il fallo di Koulibaly su Messi è talmente netto che non avrebbe bisogno del check del VAR. Dopo 5 minuti di attesa l'arbitro va a rivedere l'azione al monitor e concede il penalty. Il mondo del calcio è sempre più proiettato verso la tecnologia e modernità, non mi interessa quindi chi ci sia, ma che venga fatto qualcosa di nuovo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE