Jakobsen risvegliato dal coma: le condizioni del giovane ciclista

Rufina Vignone
Agosto 9, 2020

La sua vita è in pericolo.

Un bruttissimo incidente si è verificato nel finale della prima tappa del Giro di Polonia, a Katowice, nel quale sono rimasti coinvolti diversi corridori. Il Team Deceuninck-Quick-Step stamane ha reso noto in un comunicato che il corridore "ha subito un intervento chirurgico al viso durante la notte". Le sue azioni sono state condannate dall'UCI, l'organo di governo mondiale per il ciclismo. Il suo stato di salute è stato immediatamente giudicato grave. Anche il commissario di gara coinvolto nell'incidente ha subito un trauma cranico ma ha già ripreso conoscenza ed è ora in condizioni stabili. Il medico della corsa, Barbara Jerschina, ha dichiarato: "Fabio presenta un trauma cranico-cerebrale molto grave, ha lesioni al palato e perso molto sangue". Dopo la caduta al traguardo della prima tappa della rassegna polacca, si era temuto il peggio alla luce delle gravissime condizioni e delle numero lesioni riportate da Jakobsen. Nell'impatto sono rimasti feriti anche un fotoreporter, i ciclisti Jasper Phlipsen, Marc Sarreau e Damian Touze', tutti fiiniti in ospedale. E' quanto hanno indicato questa mattina i medici dell'ospedale in cui viene curato l'atleta.

Un aggiornamento arrivato nel corso della nottata definisce la situazione di Fabio Jakobsen seria, ma al momento stabile. È stato molto fortunato, la caduta era davvero brutta ma per frotuna non ci sono danni cerebrali. "Nonostante questo è vivo, è con noi e speriamo di vincere questa battaglia".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE