Trump firma l'obbligo di vendere per TikTok

Bruno Cirelli
Agosto 7, 2020

Entro 45 giorni, sarà quindi vietata ogni tipo di transazione con TikTok e WeChat da parte di ogni persona o entità soggetta alla giurisdizione statunitense. Uno studio CDC (Centers for Disease Control and Prevention, l'organismo di controllo sulla sanità pubblica degli Stati Uniti), che ha coinvolto 2.500 bambini, pubblicato ad aprile, ha scoperto che circa 1 bambino su 5 contagiato era ricoverato in ospedale contro 1 su 3 adulti; tre bambini sono morti. La vicenda TikTok dimostra che non importa quanto siano infondate le accuse: "finchè resteranno aziende cinesi, saranno presentate dall'amministrazione americana come una minaccia". Fb lo ha rimosso dalla pagina del tycoon: "Si tratta di contenuti che contengono affermazioni false e dannose che violano le nostre regole sulla disinformazione" ha affermato, mentre Twitter ha bloccato temporaneamente l'account della sua campagna presidenziale, con la motivazione che contiene alcuni tweet che fanno disinformazione sul coronavirus.

Nel decreto, che riguarda anche un'altra popolare app di proprietà della cinese Tencent, WeChat, si giustificano le restrizioni con motivi legati alla sicurezza nazionale. Lo ha lasciato intendere l'ufficio del procuratore distrettuale di Manhattan Cyrus R. Vance Jr, noto democratico, che ha chiesto di poter vagliare le dichiarazioni dei redditi di Donald Trump e della compagnia relative agli ultimi 8 anni.

La data fissata per la sospensione delle attività è comunque sufficiente, anzi sembra tagliata ad hoc, per permettere a Microsoft di concludere la prevista acquisizione di TikTok. Inizialmente sembrava che Microsoft volesse unicamente acquistare i business americano.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE