Troppi casi Covid in Grecia: obbligo di mascherina al chiuso

Bruno Cirelli
Agosto 4, 2020

Stretta delle misure anti-Covid in Grecia. Eppure, con l'estate e i relativi movimenti di persone all'interno dell'Unione Europea, è in atto un aumento dei contagi anche in Grecia. Effettivamente, in un Paese come la Grecia dove il turismo è la principale voce del Pil, i numeri non sono certo quelli che registrano altre zone. Venerdì 31 luglio sono stati contati 110 nuovi contagi: il numero più alto della fine del lockdown. Solo 9 casi sono stati rilevati tra i turisti arrivati nel Paese. Dopo il recente aumento di casi di Coronavirus, le autorità greche hanno deciso a partire da oggi l'obbligo di mascherine in tutti gli spazi pubblici al chiuso e introdotto una serie di nuove misure restrittive.

Imposto quindi l'obbligo di mascherina in tutti i luoghi pubblici al chiuso, incluse le chiese.

Ad annunciare il provvedimento è stato il viceministro della protezione civile Nikos Hardalias.

Nei luoghi di intrattenimento, inoltre, fino al 9 agosto sarà vietato restare in piedi: soltanto seduti e a distanza di sicurezza. Fino al 15 agosto sono previste restrizioni alle visite alle case di riposo, ai centri per i rifugiati e agli ospedali. Mentre per i matrimoni, i battesimi e le feste religiose ci sarà un limite di partecipanti, nonché cento persone. In tutto sono 206 i morti per coronavirus dall'inizio della pandemia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE