Strade Bianche, splendido assolo di Van Aert

Rufina Vignone
Agosto 4, 2020

Grandissima prestazione da parte del ciclista belga che è riuscito ad ottenere il primo successo nella corsa che ha segnato la ripartenza di questo sport.

Lo svizzero Simon Pellaud si è reso protagonista di una fuga ad inizio gara, terminata a un centinaio di chilometri dal traguardo quando è stato ripreso dal resto del gruppo.

"Il belga, che ha feeling speciale con questa corsa in cui era arrivato già due volte al terzo posto, ha concluso con 30" su Formolo, splendido secondo davanti a Schachmann. Quarto l'altro azzurro Alberto Bettiol. Niente da fare per Nibali (caduto) e Ciccone (foratura) che hanno dovuto alzare bandiera bianca in anticipo.

Wout Van Aert ha vinto per distacco la 14/a edizione della Strade Bianche di ciclismo, a Siena, lunga 184 km. Vincere non è mai facile, è stato più difficile nelle circostanze di oggi e questo rende questo successo ancora più bello. Un successo che apre la stagione del ciclismo dopo il lockdown.

Il sestetto al comando ha raggiunto subito un vantaggio rassicurante, con i corridori all'inseguimento molto distanti e sparpagliati, ed ha marciato tranquillamente verso gli ultimi tratti di sterrato in attesa della battaglia finale che ha regalato altre emozioni forti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE