Gravina: "Calcio molto preoccupato per la situazione legata alla partenza. Le date…"

Rufina Vignone
Agosto 4, 2020

Su questo siamo molto impegnati e attenti. "Senza interventi condivisi e sempre rispettando la tutela della salute, il calcio e lo sport italiano, potrebbe subire uno smacco definitivo". Siamo certi che arriveremo alla riapertura degli stadi, se la situazione sanitaria lo permetterà. "Prima giornata? Mi sembra un po' ottimistica come idea". Noi abbiamo il compito di incastrare il calendario, lavorare su un progetto che tenga conto del campionato, delle competizioni internazionali di club e Nazionali.

"In linea con i principi e le regole stabilite ho mantenuto fede al rispetto della data statutaria del 15 marzo, per il momento è quella la data presunta".

Questa è una prerogativa del presidente e alla quale io non ho nessuna intenzione di rinunciare.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE