Coronavirus: in Toscana 17 nuovi casi e nessun decesso

Rufina Vignone
Agosto 3, 2020

I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 414.464, 2.799 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 392, +1,3% rispetto a ieri. Oggi si registra 1 nuovo decesso: un uomo di 81 anni, a Massa Carrara. Quattro degli 11 casi odierni sono riconducibili al cluster verificatosi nella zona del Mugello. Relativamente alla provincia di notifica, la persona deceduta è a Massa Carrara. Sono 3.275 i casi complessivi ad oggi a Firenze (12 in più rispetto a ieri), 556 a Prato, 756 a Pistoia (1 in più), 1.056 a Massa, 1.381 a Lucca (1 in più), 948 a Pisa (2 in più), 484 a Livorno, 693 ad Arezzo, 430 a Siena (1 in più), 408 a Grosseto. Sono 471 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

8 in più quindi i casi riscontrati oggi nellAsl Centro, 3 nella Nord Ovest, 0 nella Sud est.

La Toscana si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 281 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 409 per 100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 542 casi x100.000 abitanti, Lucca con 358, Firenze con 326, la più bassa Livorno con 145.

Complessivamente, 382 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (6 in più rispetto a ieri, più 1,6%).

Sono 1.304 (più 55 rispetto a ieri, più 4,4%) le persone, anchesse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 1.001, Nord Ovest 237, Sud Est 66). Le persone complessivamente guarite sono 8.966 (4 in più rispetto a ieri, più 0,04%): 134 persone "clinicamente guarite" (più 3 rispetto a ieri, più 2,3%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione e 8.832 (più 1 rispetto a ieri, più 0,01%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 30,4 x100.000 residenti contro il 58,2 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa-Carrara (88,8 per 100.000), Firenze (41,2 per 100.000) e Lucca (36,9 per 100.000), il più basso a Grosseto (10,8 per 100.000). I pazienti che ne hanno la necessità, sono indirizzati verso un secondo livello di approfondimento diagnostico che coinvolge altri specialisti a seconda del bisogno.

Uno degli aspetti che ha reso particolarmente difficile la complessa risposta ad un'emergenza di queste proporzioni è stata la scarsità di informazioni riguardo al virus SARS-CoV-2 fino a pochi mesi fa del tutto sconosciuto. Ma il bilancio potrebbe ancora aumentare, dal momento che entro domani sono previsti ulteriori accertamenti diagnostici.

I pazienti ricoverati per il Covid-19 vengono chiamati dall'ospedale nel quale sono stati curati mentre i pazienti che hanno trascorso la malattia a casa sono chiamati dal Medico U.S.C.A. L'invito comunque è quello a non abbassare la guardia. La catena dei contagi è legata alla cerchia dei primi casi positivi. La situazione è sotto controllo e sotto costante osservazione da parte delle autorità sanitarie in accordo con le istituzioni.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE