Cinema in lutto, è morto il regista Alan Parker

Ausiliatrice Cristiano
Agosto 3, 2020

La conferma è arrivata dal British Film Institute.

Alan Parker si è spento all'età di 76 anni oggi, 31 luglio, dopo una lunga malattia. Non sappiamo, tuttavia, se la sua morte sia comunque legata al virus che ha causato purtroppo qualche mese fa la pandemia globale anche se, comunque, va sottolineato come lui lottasse da parecchio tempo contro un brutto male incurabile contro il quale, purtroppo, non ha avuto alcuno scampo. È stato un grande sostenitore dell'industria cinematografica britannica, fondando e presiedendo lo UK Film Council nel 2000 e prima ancora diventando membro fondatore della Directors Guild of Great Britain. Nel 2002 la Regina Elisabetta gli conferì il titolo di baronetto, a coronamento di una carriera di successi.

Nel 1975 arriva il suo primo film Piccoli Gangsters che univa la Chicago di Al Capone al musical e metteva in scena solo bambini tra cui Jodie Foster. Ha inoltre vinto un Grand Prix assegnato dalla giuria a Cannes nel 1984 per il film Birdy - Le ali della libertà per poi ottenere, nel 1991, un premio per il miglior regista durante il Tokyo International Film Festival.

Molto famoso anche il suo terzo successo, Fame- Saranno Famosi, film simbolo dei sogni e delle ambizioni dei giovani anch'esso premiato con due Oscar.

Gli appassionati di musica lo ricorderanno anche per Pink Floyd - The Wall, il film adattamento del celebre disco della leggendaria band inglese che ha cambiato per sempre la storia della musica.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE