Coronavirus, 10 nuovi casi

Rufina Vignone
Agosto 2, 2020

Nel mese di luglio, in Sardegna, sono emersi complessivamente 5 casi di profughi arrivati con l'infezione pandemica che vanno ad aggiungersi a questi segnalati giorno 31 luglio.

In totale sono stati eseguiti 107.039 tamponi. Sono, infatti, più di 100 quelli arrivati in Sardegna nelle ultime settimane. Sono complessivamente 14 i migranti risultati positivi al nuovo coronavirus e messi in quarantena nel centro di prima accoglienza di Monastir. Per quanto riguarda i contagiati, essi saranno messi all'interno della stessa struttura ma in un ala d'isolamento. Mentre la Prefettura di Cagliari chiedeva una mano al sistema sanitario regionale, la Lega, nella persona del coordinatore regionale Eugenio Zoffili, passava al contrattacco. Per Zoffili trasferire i migranti nelle strutture è un rischio per la salute dei sardi: "Devono rimanere a Monastir, inoltre Lamorgese deve fare di tutto per fermare gli sbarchi dall'Algeria". Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale si registrano nell'Isola due nuovi positivi: uno a Nuoro, riconducibile al caso positivo di un residente in Sardegna rientrato dalla Spagna, e un altro nel Sud Sardegna, rilevato in conseguenza ad accertamenti per accesso ospedaliero e riconducibili a soggetto asintomatico, ora in isolamento domiciliare. Resta invariato il numero delle vittime, 134.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE