MotoGp: Valentino Rossi, la data dell'annuncio: "Spazzare via i dubbi"

Rufina Vignone
Luglio 31, 2020

Valentino Rossi con il terzo posto in occasione del Gran Premio d'Andalusia di MotoGp ha stupito davvero tutti.

Il team principal della Yamaha Petronas si sta godendo un Fabio Quartararo in forma "Mondiale", capace di conquistare due pole position e due vittorie sul tracciato andaluso, prendendo subito il largo nel Mondiale. Ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, Razlan Razali, numero uno del team Petronas - SRT si è dimostrato entusiasta del "dottore": "Valentino è sempre Valentino. Ma a essere onesto, fino a dopo la prima gara avevo dei dubbi". Avevo i miei dubbi dopo la prima gara a Jerez ma mi ha impressionato molto: c'è da togliersi il cappello. Tutti però mi ripetevano che si sarebbe ripreso e lo ha fatto. Mi ha impressionato molto. Siamo la Petronas e facciamo delle scelte improntate sul business, ma non possiamo ignorare i tifosi, che magari vorrebbero un pilota locale. Non è una scelta obbligata, ma lui non è un pilota normale. Ci è voluto del tempo per essere sicuro, ma quello che ha fatto domenica ha reso le cose più facili per dire agli azionisti perché abbiamo scelto Valentino. Poi sul futuro accordo con il campione pesarese, Razali ha aggiunto: "Ci tengo a precisare che non voglio che la nostra squadra sia 'il team di Valentino'". Vogliamo che chiunque corra con noi faccia risultato. "Da un certo punto di vista, mi dà più gioia l'aver creato qualcosa dal nulla ed essere dove siamo oggi con Fabio".

"Vogliamo continuare con questa filosofia, e con Valentino vogliamo essere sicuri di poterlo aiutare. E dopo aver parlato con lui e lo staff, abbiamo un'idea più precisa di cosa gli serva". Anche se sapevamo che sarebbe arrivato. Alcune cose rimangono da definire, non tanto legate a Valentino o alla questione della meccanica, che è la parte facile, come nel finalizzare la struttura tra Yamaha, VR46 e il circuito di Sepang. Questo è quello che serve per un po '.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE