Chiesa travolge il Bologna

Rufina Vignone
Luglio 30, 2020

Tra i numeri, centesimo ammonito (Corbo) e 64 gol subiti in casa rossoblù. Un altro ritorno è quello di Dalbert sulla fascia sinistra. Dominguez in mediana e tridente affidato a Barrow punta centrale con Orsolini e Sansone partenti da esterni. Prima su cross di Medel al '48, poi raddoppia al '54.

Il Bologna è partito aggredendo molto alto i primi portatori di palla della Fiorentina, cercando così di impedire palleggio facile agli avversari in costruzione.

Dopo un avvio pimpante da parte dei viola, all'11' la prima vera occasione da gol è per gli ospiti, con una bella volée dal limite di Dominguez che Terracciano smanaccia in angolo. Al 29′ giallo per Ghezzal per simulazione in area di rigore.

Una punizione di Barrow viene deviato al 34' dalla barriera e non preoccupa Terracciano. Nel secondo tempo cambia totalmente il match per la Fiorentina: il protagonista è Federico Chiesa.

Lo stesso attaccante classe '97 ha parlato del suo futuro a 'Sky Sport': "Il mio futuro è la partita con la Spal dove cercherò di migliorare il mio record di gol in Serie A, poi parleremo con la società".

Cinque minuti più tardi, Chiesa trova il raddoppio in tap-in dopo che il primo tiro, con serpentina, era stato parato in tuffo da Skorupski: 2 a 0 e ora si fa complicata per gli uomini di Mihajlovic. Mihajlovic corre ai ripari e rivoluziona il centrocampo con gli ingressi di Svanberg, Schouten e Baldursson. Al 56′ primo cambio per Iachini: fuori uno stanco Ghezzal che salterà la prossima gara con la Spal e dentro il centrocampista Duncan. Un inizio di secondo tempo terribile per il Bologna che vede arrivare la rete del 3 a 0 al minuto 74. Pericoloso il Bologna al 16′ con un tiro svirgolato di Orsolini che diventa un assist per Sansone ma non riesce a tirare bene in porta da due passi.

FIORENTINA (3-4-3): Terracciano 6 (dall'85' Brancolini S.V); Milenkovic 7, Pezzella 6.5, Caceres 6; Venuti 6 (dal 68′ Lirola 6), Pulgar 6, Castrovilli 6.5, Dalbert 6.5 (dall'85 Terzic S.V); Chiesa 8, Cutrone 6 (dal 68′ Kouamé 6), Ghezzal 5.5.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE