Coronavirus, identificati 21 farmaci in grado di bloccarne la replicazione

Barsaba Taglieri
Luglio 29, 2020

In particolare, quattro di questi composti hanno funzionato in sinergia con remdesivir, un attuale trattamento standard di cura per COVID-19.

E' il risultato di uno studio pubblicato sulla rivista Nature, realizzato da un team internazionale di ricercatori.

Un nuovo studio dimostra che ventuno medicinali sono efficaci nel bloccare la replicazione del SarsCov2.

Gli scienziati hanno analizzato una delle più grandi raccolte al mondo di farmaci noti per la loro capacità di bloccare la replicazione di SARS-CoV-2 e hanno riportato 100 molecole con attività antivirale. Il remdesivir non funziona per tutti coloro che lo ricevono, ma la combinazione con le altre molecole analizzate ha moltiplicato le opzioni terapeutiche, anche perchè molte di queste hanno già dati di sicurezza clinica nell'uomo. Poiché i tassi di infezione continuano ad aumentare in America e in tutto il mondo, resta l'urgenza di trovare farmaci convenienti, efficaci e prontamente disponibili che possano integrare l'uso di remdesivir, nonché farmaci che potrebbero essere somministrati in modo profilattico o al primo segno di infezione ambulatoriale. Il remdesivi, che attualmente è utilizzato per trattare il covid-19, si è dimostrato determinante nell'abbreviare i tempi di recupero dei pazienti in ospedale. "Sulla base della nostra analisi - aggiunge - clofazimina, hanfangchin A, apilimod e ONO 5334 rappresentano le migliori opzioni a breve termine". I 21 farmaci scoperti, attualmente sono sottoposti ai vari test in laboratorio, condotti dai ricercatori su modelli animali o modelli polmonari che replicano il tessuto umano.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE