Coronavirus, chiuso un negozio di ottica: positiva una famiglia

Barsaba Taglieri
Luglio 28, 2020

A darne la notizia è l'Asst di Mantova con un comunicato.

Pamela Vincenzi, 28 anni di Curtatone in provincia di Mantova, lo scorso 9 aprile è stata ricoverata in condizioni gravissime all'ospedale Carlo Poma di Mantova a causa di alcune complicazioni legate al Coronavirus: incinta, la donna è stata sottoposta alla trasfusione di plasma iperimmune, diventando di fatto il primo caso di donna con una gravidanza in corso a essere sottoposta a questo tipo di trattamento. Dopo la terapia con il plasma, il miglioramento decisivo e il 21 le dimissioni.

"Non pensavo di arrivare fino in fondo - prosegue Pamela - la piccola avrebbe potuto nascere pretermine, come la sorellina". Sabato, poco dopo le 23, ha dato alla luce Beatrice Vittoria, un nome non casuale: "Perché questa è la più grande vittoria della mia vita". "In questi giorni sto leggendo di tutto, comprese molte critiche, ma la posizione che io ho avuto fin dall'inizio è di estrema coerenza: avevamo bisogno di qualcosa di estremamente rapido e disponibile e cosa poteva esserlo di più del plasma dei guariti che veniva donato a quelli malati". Ancora non è chiaro come e quando sia stata contagiata. Ma c'è anche un lieto evento...

"Il parto è andato bene, con un travaglio spontaneo. A breve mamma e figlia potranno tornare a casa", ha detto il responsabile dell'attività di Patologia neonatale e della gravidanza, Gianpaolo Grisolia. "Buona vita, ti voglio bene", ha scritto su Facebook il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE