140 migranti in difficoltà nel Mediterraneo: "Stiamo morendo"

Bruno Cirelli
Luglio 28, 2020

Lo fa sapere Alarm Phone.

Le buone condizioni del mare e la stabilità meteo di queste giorni hanno spinto centinaia di migranti, in buona parte dalla Tunisia, a prendere il mare su barchini di fortuna.

Migranti, 140 persone in difficoltà in mare. La richiesta di soccorso è stata ricevuta da Alarm Phone, il call center per i migranti in difficoltà nel Mediterraneo. Il motore dell'imbarcazione fuori uso.

"95 persone sono a rischio di annegare nella zona Sar di Malta!" Alarm Phone, in contatto con i migranti, riferisce che l'acqua sta affondando la barca sovraffollata e che hanno urgente bisogno di aiuto per riuscire a sopravvivere. "Urlano: "stiamo morendo!".", denuncia Alarm Phone, che ricorda come il mercantile Maridive230 sia a sole 20 miglia dalla barca e che potrebbe ricevere l'ordine di soccorrere i migranti, me le autorità maltesi e italiane non rispondono alle chiamate dell'organizzazione. Autorità maltesi e italiane sono informate ma non rispondono.

Nel frattempo nella notte sono avvenuti altri due sbarchi nelle isole Pelagie. Questo dopo gli ultimi sbarchi e l'appello del sindaco Totò Martello.

I trasferimenti dal centro di contrada Imbriacola sono cominciati ieri sera: col traghetto di linea per Porto Empedocle sono partiti 80 immigrati. "Ancora una volta, chiediamo alle autorità di coordinare immediatamente un'operazione di soccorso". Sempre in giornata è previsto, con il pattugliatore della Guardia di finanza, il trasferimento di altri 170 migranti. Nessuno degli ospiti dell'hotspot è affetto dal virus.

Tutto ciò mentre una donna africana incinta, trasferita per accertamenti a Palermo, è stata trovata positiva al virus e portata all'ospedale Cervello dove pazienti, medici e infermieri verranno sottoposti al tampone per precauzione.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE