25 luglio 2020 | Per un pugno di dollari, cult di Leone

Ausiliatrice Cristiano
Luglio 27, 2020

I due, racconta la Dire (www.dire.it), si ritrovarono poi quando Sergio, dopo il debutto con "Il colosso di Rodi" iniziò il ciclo dei tre film noti come la "trilogia del dollaro" e chiamò l'amico Ennio a comporre le musiche. La star raccontò: "Non ero mai stato in Italia". Non ero mai stato in Spagna. Non sono mai stato in Germania. In pratica, non ero mai stato in nessuno dei paesi che avrebbero co-prodotto questo film, quindi pensai che, anche se fosse stato un flop, il peggio che ne sarebbe venuto fuori sarebbe stata una bella vacanza. Vado laggiù e apprendo alcune cose. "Vedrò come si girano i film negli altri paesi".

Perché vederlo: uno dei capolavori dello spaghetti-western firmato da Sergio Leone e con l'indimenticabile Clint Eastwood.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE