Mercato immobiliare: a Genova -19,2% nel primo trimestre 2020

Paterniano Del Favero
Luglio 16, 2020

Inoltre, si ricercando soprattutto case cablate e comunque adatte a una condivisone di lavoro e vita quotidiana.

A livello nazionale nei primi tre mesi del 2020 le compravendite che hanno interessato le agenzie del Gruppo Tecnocasa sono state per il 77% dei casi per l'acquisto della prima casa, per il 17,5% ad uso investimento e nel 5,5% per la casa vacanza.

Nel corso del 2019 il numero della transazioni immobiliari registrate per gli immobili in Valle Sabbia sono state 579, ovvero il 3,9% delle 14.676 totali registrate nell'intera provincia di Brescia, con una intensificazione del mercato immobiliare in Valle Sabbia pari al +1,38% rispetto al 2018.

"Una bella opportunità per Milano dal momento che all'interno dell'ambito della circonvallazione spazio non ce n'è più e che le operazioni che si possono fare sono poche e molto costose perché si tratta di riqualificazione di immobili che di per sé hanno già un valore patrimoniale molto elevato". "La mia sensazione è che poteva andare peggio". Quanto ha influito il lockdown del mese di marzo?

Il nostro Paese non si è mosso tutto uguale.

A Roma il mercato nel primo semestre ha segnato il -13,5% di affari in un anno (prezzi a -0,1%); a Milano si è arrivati al -16,1% per quanto riguarda i volumi e al -0,3% sui prezzi.

Ovviamente la situazione resta complessa. Era partito con buone prospettive ma si è fermato per la pandemia fino a metà maggio. Ora "mentre il mercato romano ha ripreso un ritmo quasi normale, a Milano, sul fronte delle abitazioni usate, c'è ancora molta lentezza nelle trattative". Nel capoluogo lombardo, va meglio il mercato del nuovo che ha ripreso con un ritmo sostenuto, tornato ai ritmi pre Covid-19.

"La domanda immobiliare - ha commentato Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari, presentando il Forum 2020 - è cambiata durante la pandemia".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE