Grecia "paradiso fiscale": a caccia di pensionati stranieri, tasse al 7% per chi si trasferisce

Bruno Cirelli
Luglio 16, 2020

Grecia nuovo Eldorado per i pensionati. Nella legge di Bilancio presentata la scorsa settimana al Parlamento è stata inserita una norma che prevede una tassazione secca al 7%, per dieci anni, sui redditi di pensionati che trasferiscono la loro residenza fiscale in Grecia. Il prelievo da parte del governo di Atene avverrebbe una sola volta durante l'anno. La scadenza per chiedere di aderire alla misura, in caso di approvazione della norma inserita nella legge di bilancio, sarebbe prevista per il 30 settembre 2020 per l'anno in corso. Oltre che altri riguardanti, per esempio, le condizioni climatiche, la cultura, la sanità, la governance.

L'idea dell'esecutivo ellenico è di sfidare il Portogallo che ha previsto un programma che garantiva tasse zero per dieci anni sui redditi percepiti all'estero, programma poi rimodulato dal governo socialista di Antonio Costa che ha deciso di ridurre lo sconto. Un progetto visto non proprio di buon occhio dalla Ue (che ha contestato piani simili di Malta e Cipro) ma che ha consentito di raccogliere circa 2 miliardi di euro, con un picco di 3.800 richieste nel 2019, per il 75% circa di cinesi che conquistano così un passaporto Ue.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE