Germania, è caccia a "Rambo": in centinaia sulle tracce di un uomo armato di arco e frecce

Bruno Cirelli
Luglio 14, 2020

È una caccia all'uomo dalle dimensioni immense quella che si sta svolgendo ormai da due giorni tra i boschi della Foresta Nera tedesca, ribattezzata dai media la "caccia a Rambo".

In un primo momento il sospetto ha cooperato con i poliziotti, poi ha improvvisamente estratto una pistola, minacciato gli agenti ed è fuggito rifugiandosi nella foresta dopo essersi impossessato delle loro armi dotate in totale di 64 pallottole, secondo quanto riporta oggi la Bild. Sulle sue tracce ci sono circa 200 poliziotti, forze speciali, elicotteri e cani. La polizia locale ha diramato l'identikit dell'aggressore, chiedendo ai cittadini di non muoversi da casa perché "l'uomo è armato e violento". Scuole e asili sono chiusi nella città di Oppenau ed è stato emesso anche un divieto di sorvolo sull'area interessata.

La polizia ha rilasciato una foto di Yves, noto alle forze dell'ordine per reati precedenti, tra cui il possesso illegale di armi da fuoco. Dalla sua descrizione dovrebbe essere alto un metro e 70, calvo, barba e pizzetto, occhiali e abiti mimetici. Quando gli agenti sono intervenuti, si è difeso aggredendone quattro e dandosi alla fuga.

Ha fatto svariati lavori come ferroviere e custode di un campo da golf.

Rausch era stato in prigione in passato per aver ferito la sua fidanzata con arco e frecce.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE