Coronavirus Lazio, 24 nuovi casi di contagio: 20 sono cittadini bengalesi

Bruno Cirelli
Luglio 14, 2020

"Si registra un decesso nelle ultime 24 ore". Fino a oggi sono 184 le persone positive messe in isolamento dopo i tamponi effettuati dalla comunità bengalese presso il drive-in del Santa Caterina delle Rose. Altri due casi di importazione riguardano un cittadino proveniente dalle Filippine e una persona proveniente dal Brasile. Per quanto riguarda le altre province due nuovi casi si registrano a Latina, mentre Rieti si conferma per il sesto giorno consecutivo COVID Free, e a Frosinone e Viterbo rimane un solo caso in isolamento ciascuna provincia. A fare il punto, l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato: "Oggi registriamo un dato di 18 casi".

Sono 19 oggi i nuovi contagiati oggi nel Lazio. L'attività si completerà questa settimana con la ricostruzione dei contatti stretti e dei tracciamenti dei viaggiatori di ritorno rimasti nel Lazio dei quattro voli speciali da Dacca, la gran parte dei quali già individuati e posti in isolamento.

"Il bilancio dei primi due mesi di attività per i test sierologici nella Regione Lazio fotografa una situazione con 187.498 test sierologici eseguiti di cui oltre 115 mila tra operatori sanitari e forze dell'ordine - ha dichiarato in una nota l'Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio - Questo ha consentito di rilevare una circolazione del virus pari al 2,3% e di individuare 407 positivi al tampone, asintomatici". Un lavoro che definisce "senza precedenti per dimensioni di indagine epidemiologica".

"Un caso di rientro dall'Ucraina, una donna di rientro dal Messico, un uomo dal Montenegro e un uomo da Afghanistan - aggiunge -". Di questi 14 casi (78%) hanno un link con voli di rientro dal Bangladesh già attenzionati.

Nella Asl Roma 1 si registra 1 caso nelle ultime 24h e riguarda un uomo di nazionalità del Bangladesh con link con i voli internazionali da Dacca (Bangladesh) già attenzionati.

In particolare, nella Asl Roma 1, "dei due casi odierni uno riguarda un paziente del reparto di Geriatria del Policlinico Umberto I". Sono state avviate le procedure del contact tracing internazionale.

Nella Asl Roma 4, un caso nelle ultime 24 ore: si tratta di un bambino di un anno a Civitavecchia, ora trasferito al 'Bambino Gesù' di Palidoro. Coloro che, invece, hanno avuto un accesso spontaneo ai test sono stati 41.125.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE