WhatsApp Business, due nuove funzionalità per le aziende

Geronimo Vena
Luglio 12, 2020

I codici QR sono disponibili per le aziende di tutto il mondo utilizzando l'app WhatsApp Business o l'API WhatsApp Business a partire da oggi. Con gli strumenti di messaggistica dell'app, le aziende possono inviare rapidamente informazioni come il loro catalogo. Non è più necessario aggiungere manualmente il numero WhatsApp ai propri contatti. Da ora, invece, basterà semplicemente inquadrare il codice e scannerizzarlo attraverso la fotocamera del proprio smartphone. Questa nuova implementazione fa seguito a quanto già visto sulla versione normale di Whatsapp.

Utilizzare questa funzione per indirizzare un messaggio ad una specifica cerchia di utenti o ad un singolo destinatario è molto semplice: compilando lo Stato, infatti, è possibile settare i destinatari (selezionando la voce "Condividi con."). Ecco come funzionano e come attivarli.

La seconda novità annunciata dalla piattaforma di Mark Zuckerberg riguarda i cataloghi di prodotti e servizi.

Come detto, WhatsApp oramai non è solamente usato dai privati, ma anche dalle aziende. Con circa 50 milioni di utenti al mese, la piattaforma di Facebook fa ancora fatica a trovare la strada giusta per crescere ad un ritmo soddisfacente, soprattutto dopo che il sistema di pagamento tramite WhatsApp è stato bloccato in Brasile, mentre continua ad essere attivo in India. Infatti da oggi i cataloghi potranno essere girati nelle chat sottoforma di link su Facebook, Instagram, sul proprio sito web o in qualsiasi canale usato dalle aziende in questione. È sufficiente scegliere cosa condividere e copiare il link in una chat di gruppo o singola, via email o altre app di messaggistica. Il codice Qr è disponibile dal 9 luglio 2020, come annunciato da WhatsApp sul proprio sito ufficiale. Basta aprire una chat nell'applicazione WhatsApp Business, toccare l'icona dell'allegato accanto al campo di testo e selezionare i prodotti o servizi da condividere.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE