Froome lascia la Ineos, ufficiale il passaggio alla Israel Start Up Nation

Rufina Vignone
Luglio 12, 2020

L'anno prossimo Chris Froome non correrà più per la Ineos. Lo annunciamo ora per mettere fine a tutte le recenti speculazioni e consentire al Team di concentrarsi sulla prossima stagione.

E ancora: "Chris è stato con noi fin dall'inizio dell'avventura del Team Sky, è un grande campione e abbiamo condiviso molti momenti memorabili nel corso degli anni, ma credo che questa sia la decisione giusta per il Team e per Chris". Un allontanamento dal Team Ineos può dargli quella certezza. "Allo stesso tempo, darà anche altri membri del nostro team le opportunità di leadership che anche loro hanno guadagnato e stanno giustamente cercando ".

"Questo è un momento storico per la Isn, Israele, lo sport israeliano, i nostri numerosi fan in tutto il mondo e, ovviamente, per me personalmente è un momento di enorme orgoglio", ha affermato il co-proprietario della squadra, il miliardario canadese Sylvan Adams. Chris è il miglior corridore della sua generazione e porterà la nostra squadra al Tour de France e sui grandi giri.

Dal canto suo Chris Froome aggiunge: "Con il team ho trascorso una decade fenomenale, abbiamo conquistato così tante vittorie assieme e conserverò per sempre come un tesoro queste memorie. Mi aspettano nuove eccitanti sfide nel prossimo capitolo della mia carriera ma al contempo resto concentrato sull'obiettivo di vincere il mio quinto Tour con Ineos".

Il suo contratto con Ineos termina a dicembre e correva molto poco da un incidente poco più di un anno fa prima di una tappa della gara del Dauphine Criterium, durante la quale ha subito una frattura del femore destro, una frattura del gomito e fratture delle costole. E a chiusura del comunicato, un saluto in ebraico: "Baruch Haba Chris Froome", benvenuto Chris Froome.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE