Beppe Sala e le periferie di Milano: lo sfogo del sindaco

Rufina Vignone
Luglio 12, 2020

La frase pronunciata dal sindaco di Milano ha immediatamente sollevato un vespaio di polemiche. Enzo Amendola, ministro per gli Affari europei, ha escluso categoricamente l'ipotesi di salari differenti nella Pubblica amministrazione in base alla regione. I prezzi delle case in vendita e degli affitti penso scenderanno ma non proporzionalmente a quanto rischiano di scendere i redditi.

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha recentemente dichiarato che a costi della vita diversi devono corrispondere stipendi diversi e che, dunque, chi vive al Sud dovrebbe percepire meno di chi vive al Nord. La cosa che non va è quanto sono pagati i giovani a Milano.

"Il costo della vita in quelle due realtà è diverso", aveva commentato il primo cittadino meneghino.

"Capisco che sia un discorso difficile da fare.", ha continuato Sala, intervenuto al live in cui si parlava, tra l'altro, di giovani e lavoro. "Ad oggi abbiamo avuto richieste per 11.000, non stiamo ancora rispondendo a queste famiglie perch, ad oggi, abbiamo solo delle linee guida del Governo del 26 giugno, purtroppo un po' generiche, ma non sappiamo le regole che dovremo applicare relative al distanziamento e anche al tema degli orari" ha aggiunto Sala. La parlamentare calabrese di Fratelli d'Italia Wanda Ferro, per esempio, ha commentato che "il sindaco progressista propone, in sostanza, la reintroduzione delle gabbie salariali". "A parità di mansioni, secondo Sala, un lavoratore di Reggio Calabria - ha sottolineato Ferro - dovrebbe avere una retribuzione minore rispetto ad un lavoratore di Milano". Fraintendendo parla di proposta: "La proposta che ho letto non è una scelta condivisa, non solo dalla politica, ma dai sindacati". "E' necessario pensare a strumenti d'incentivazione per le imprese e non intervenire sulle retribuzioni dei lavoratori che vivono in Regioni che già soffrono un grave ritardo infrastrutturale e dei servizi". "La pubblica amministrazione deve essere riformata ma è una responsabilità nazionale e non certo delle singole parti del Paese".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE