È morto Ennio Morricone, autore di colonne sonore indimenticabili

Rufina Vignone
Luglio 8, 2020

Recentemente, infatti, ha voluto donare alla città di Genova un brano dedicato alle vittime del Ponte Morandi.

Le strade di Ennio Morricone e della Liguria si sono incrociate anche attraverso la collaborazione con alcuni nomi del cinema e della musica nostrana: il premio Oscar ha firmato la colonna sonora del film del regista genovese Giuliano Montaldo "Sacco e Vanzetti" (1971) e firmò la colonna sonora del film "La cuccagna" (1962) di Luciano Salce che vide interprete principale Luigi Tenco e, tra i brani, anche La ballata dell'eroe di Fabrizio De Andrè.

Per Gino Paoli, "genovese d'adozione", Morricone firmò gli arrangiamenti di "Sapore di sale" e Paoli gli restituì il favore scrivendo "Angel Face", musica per il film "Una pistola per Ringo". Assumma aggiunge che il maestro "ha conservato sino all'ultimo piena lucidità e grande dignità". "A lei va il mio più doloroso addio".

Il decesso di Ennio Morricone, ha, poi, chiarito l'avvocato Assumma, è avvenuto alle 2.20 per "complicazioni post-operatorie" dopo una caduta in cui Morricone ha riportato la frattura del femore.

C'è solo una ragione che mi spinge a salutare così ed avere funerali in forma privata: non voglio disturbare nessuno.

"Saluto con tanto affetto Sara Ines, Laura Enzo e Norbert per aver condiviso con me e la famiglia gran parte della mia vita". Voglio ricordare con amore le mie sorelle Adriana, Maria e Franca e i loro cari e far sapere loro quanto gli ho voluto bene.

Un saluto pieno, intenso e profondo ai miei figli Marco, Alessandra, Andrea e Giovanni, alla mia nuora Monica, e ai miei nipoti, Francesca, Valentina, Francesco e Luca.

"Per quanto mi risulta, negli ultimi tempi non stava lavorando". Parlando con Arianna Finos di Repubblica, Raffaella Leone ha ricordato un'amicizia che andava oltre il cinema, menzionando per esempio un'usanza sportiva dei due, con famiglie al seguito: "Ogni domenica ci pigiavamo tutti nella macchina di Ennio, le nostre due famiglie andavamo allo stadio a vedere le partite della Roma".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE