Autista di bus in morte cerebrale, picchiato da passeggeri senza biglietto

Bruno Cirelli
Luglio 8, 2020

Secondo quanto riferisce il quotidiano Le Monde, l'autista sarebbe stato aggredito dopo aver impedito la salita sul mezzo a un uomo senza mascherina in compagnia del suo cane e aver chiesto ad altre persone che invece erano sul bus, sempre senza mascherina, di scendere. Quando i soccorsi sono giunti sul luogo del pestaggio era infatti già in gravissime condizioni e il personale sanitario lo ha trasportato d'urgenza all'ospedale di Bayonne. Un conducente di un autobus è stato aggredito ieri sera da un gruppo di persone perché chiedeva che indossassero la mascherina.

L'uomo, 50 anni, è stato massacrato di botte e gravemente ferito alla testa dal branco.

L'aggressione è avvenuta intorno alle sette di sera e ora la polizia sta cercando testimoni per capire come sia nato l'alterco e come si siano svolti esattamente i fatti.

La rete di autobus "Chronoplus", che serve la città di Bayonne e le vicine città di Biarritz e Anglet, ha effettuato pochissimi servizi nella giornata di lunedì 6 luglio 2020, con almeno 9 linee ad un punto morto secondo quanto riporta il sito web della rete. "Alcuni testimoni sono stati già sentiti" ha spiegato Marc Mariée, procuratore di Bayonne ad interim.

Il conducente del autobus di Bayonne è stato così picchiato selvaggiamente fino a ridurlo in fin di vita. "Abbiamo assistito a un atto particolarmente violento e barbaro" ha affermato Etchegaray.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE