Allegri Real Madrid, tutto vero: annuncio a sorpresa

Rufina Vignone
Luglio 6, 2020

Non vede l'ora di ripartire Massimiliano Allegri. Salutata la sua avventura alla Juventus dopo cinque scudetti consecutivi e due finali di Champions League, il tecnico livornese si è preso un meritato periodo sabbatico per capire quale potrà essere la sua destinazione futura, senza fretta. Intervistato in esclusiva da Marca, l'ex allenatore della Juventus ha affrontato diversi temi, comprese le differenze esistenti tra il campionato spagnolo e la Serie A: "Nella Liga c'è più piacere per il gioco, indipendente dal risultato".

Poco importa dove, l'importante è che si tratti di un progetto ambizioso per vincere. "Nessuno risponderebbe di no a questa domanda". E magari proprio a Madrid visto che il Real in passato lo aveva già cercato: "Accadde due stagioni fa ma non potevo accettare: avevo un contratto con la Juventus e soprattutto un'opzione morale con la società, l'ambiente e i tifosi".

Sul Milan, al quale è stato recentemente di nuovo accostato: "Ha bisogno di un progetto forte e continuo". La squadra che subisce un gol continua a giocare come se nulla fosse successo. Infine, sulla compagine bianconera ha aggiunto: "La Juve è costruire soltanto per vincere e per vincere ancora: solo per questo motivo".

L'ex tecnico della Juve è pronto per una nuova avventura davvero entusiasmante della sua carriera con la suggestione Spagna.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE