È morto il serbo che ha contagiato il 65enne vicentino

Bruno Cirelli
Luglio 5, 2020

Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, in conferenza stampa. Sulla situazione regionale del Covid, "in Veneto non è ripartita l'onda dei contagi e la situazione è sotto controllo. Il virus ce lo siamo andati a prendere in Serbia e ce lo siamo portati a casa", ha precisato, riferendosi al fatto che il paziente zero, che sarebbe deceduto lo scorso mercoledì, è un serbo e il contagio è stato "importato". Il giorno dopo, Zaia, che aveva annunciato una nuova ordinanza con ulteriori restrizioni, parlando anche di "ricovero coatto" per i positivi, ha gettato acqua col fuoco.

Su un aspetto, tuttavia, nessun passo indietro: il presidente della Regione appare intenzionato a percorrere la strada dei ricoveri coatti per i positivi, qualora il personale medico lo ritenga opportuno, per evitare che i contagiati possano rifiutarlo e continuare ad andare in giro ed avere contatti sociali, come, purtroppo, accaduto in questi giorni. Ma per il vice ministro della Salute, Pierpaolo Sileri, erano attesi: "il virus circola, anche se di meno".

Questo grave episodio ha messo nero su bianco le difficoltà di gestione degli isolamenti fiduciari e del rischio violazione delle norme di quarantena, che gli enti locali affrontano.

Agenpress - "C'è poco da fare: con qualcuno la soluzione non può che essere il Trattamento sanitario obbligatorio, il Tso". L'uomo che non ha rinunciato a una affollata festa di compleanno mentre stava male con 38 di febbre. l'imprenditore che, in barba a precauzioni, divieti e buon senso, ha continuato anche a lavorare. "E non ha niente a che vedere con gli impegni dell'azienda". Rientravano dall'estero anche i quattro altoatesini positivi e ora in isolamento. Ma se il medico reputa che quella persona sia presente a se stessa e non abbia caratteristiche psico-fisiche alterate rispetto alla normalità, non si può far applicare il Tso.

I contagi sono dovuti principalmente al sovraffollamento in casa e per questo il governatore Rossi ha firmato una nuova ordinanza affinché i sindaci adottino provvedimenti per eliminare eventuali sovraffollamenti con l'utilizzo dell'albergo sanitario.

Il 28 il suo stato peggiora e si reca al pronto soccorso di Noventa Vicentina dove il tampone rivela la sua positività.

Sono 940 i ricoverati con sintomi, di cui 71 in Terapia Intensiva.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE